Ecco alcune cose da sapere prima di scegliere il vostro impianto
Se sei arrivato in questa pagina hai probabilmente già capito che installare un impianto fotovoltaico che garantisce la produzione di energia di cui hai bisogno conviene.

In effetti è proprio così!! Altrimenti non avrei deciso di installare un impianto solare fotovoltaico a casa mia.

Iniziamo col dire che per capire quanto ci conviene investire in un impianto fotovoltaico dobbiamo sapere quanto costerebbe e quanto ci farebbe risparmiare.
Per fare questa valutazione è necessario raccogliere le seguenti informazioni:

  • i consumi di energia in kwh (chilowattora) prendendo le bollette corrispondenti all’ultimo anno (esempio da gennaio 2016 a gennaio 2017)
  • la disponibilità di spazi per installare il nostro impianto (su tetto o su una tettoia che non sia messa in ombra da edifici o alberi circostanti)
  • la direzione della nostra falda o tettoia su cui installare il tetto.

Questi sono per così dire i tre dati che è fondamentale conoscere per capire se possiamo installare il nostro impianto di che potenza deve essere per coprire il nostro fabbisogno di energia e quanto ci costerà.

Qualcosa forse non è chiaro…. Cerchiamo di spiegarci meglio!!!

Il mito dell’impianto fotovoltaico che produce e vende energia è diciamo più che passato.

Ciò che ci conviene fare è una buona stima dei nostri consumi di energia e decidere di installare un impianto che produca tanta energia quanta ne consumiamo. Per questo è necessario sapere quanto abbiamo consumato in un anno.

La grandezza del nostro impianto, o meglio, la potenza che è necessario abbia il nostro impianto va decisa in funzione del nostro fabbisogno di energia…. per intenderci se abbiamo consumato 4000 kwh in un anno dovremmo realizzare un impianto che in un anno produca almeno 4000 kwh.
La potenza del nostro impianto (3kW, 4kW, 5 kW, 6 kW) è la potenza massima che il nostro impianto può produrre ma da sola non è sufficiente a dirci se l’impianto produce l’energia di cui abbiamo bisogno.

La capacita di produrre energia di un impianto dipende infatti sia dalla sua potenza ( 3kW, 4kW; … 6Kw), sia dall’inclinazione dei pannelli ( la pendenza della falda nel caso di pannelli poggiati sulle tegole del tetto) e dal loro orientamento ( orientamento del tetto verso Est, Sud Est, Sud, Sud Ovest, Ovest …).

La capacità del nostro impianto di produrre energia è infatti direttamente legata alla sua potenza (3 kW, 4 kW, 6kW), all’inclinazione e direzione dei nostri pannelli (tecnicamente chiamati “moduli fotovoltaici”).

Qualunque sia la potenza del impianto la massima produzione di energia la avrò quando il mio tetto è orientato a Sud e ha un’inclinazione di 30°.

Di seguito indichiamo l’energia prodotta da un impianto avente potenza di 1 kW (4 pannelli fotovoltaici da 250 W ognuno) al variare della sua inclinazione e del suo orientamento. Ipotizziamo di mettere sul nostro tetto 1 kWp di pannelli fotovoltaici e di avere un bel telecomando per cambiare la direzione del tetto e la sua inclinazione e osserviamo come cambia la sua produzione di energia.

 Inclinazione del tetto
Orientamento 10° 15° 20° 25° 30° 35° 40° 45°
kWh (Chilowattora di energia prodotta)
Nord 1162 1029 953 872 793 716 642 568 497
Nord-est 1162 1068 1014 957 897 838 780 724 671
Est 1162 1155 1144 1129 1110 1087 1063 1034 1000
Sud-Est 1162 1233 1257 1274 1282 1284 1277 1262  1242
SUD 1162 1262 1293 1298 1342 1325 1351 1350 1339
Sud-Ovest 1162 1229 1251 1266 1273 1274 1266 1249 1228
Ovest 1162 1149 1136 1119 1098 1073 1046 1016 983
Nord-Ovest 1162 1065 1009 950 890 829 770 713 659

Energia prodotta espressa in Kwh all’anno con 1 kWp di potenza d’impianto installata (la resa può cambiare sensibilmente se si utilizzano moduli e inverter di qualità differente)

Come è osservabile nella tabella i KWh di energia prodotta (chilowattora) aumentano all’aumentare dell’inclinazione dei pannelli da 0° a 30° per le direzioni Est, Sud-Est Sud, Sud-Ovest, mentre va a diminuire all’aumentare dell’inclinazione dei pannelli per le direzioni.

Nel caso di tetto piano potremo più facilmente decidere che inclinazione dare ai nostri pannelli e anche la loro direzione in quanto possiamo fissare i pannelli dandogli l’inclinazione e la direzione che ci permette di produrre più energia (30° di inclinazione in direzione Sud).

La direzione del tetto può essere misurata con una bussola mettendosi di spalle al muro di confine della casa nella direzione della falda o guardando su Google Earth la direzione del tetto rispetto alle direzioni indicate sulla schermata

Personalmente spesso per una prima analisi uso G Earth che mi dà un’idea “abbastanza” precisa di come è orientato il tetto che sto studiando per l’installazione.

L’Inclinazione può essere misurata con uno strumento chiamato clinometro. Alcune bussole sono dotate anche di clinometro altrimenti ci sono delle App che consentono di utilizzare il cellulare come clinometro con una buona precisione.

La superficie occupata dall’impianto e necessaria quindi per realizzare il vostro impianto dipende per lo più dal grado di efficienza dei moduli fotovoltaici. Pannelli più efficienti producono più energia a parità di superficie impegnata.

Quindi le caratteristiche tecniche di un impianto fotovoltaico che fanno il “prezzo impianto fotovoltaico” sono il grado di efficienza pannelli fotovoltaici e inverter che approfondiremo nel prossimo articolo.

PRIMA Progetti d’impresa per i mestieri e l’ambiente POR FSE SARDEGNA 2007-2013 ASSE I -Ob. Sp. Ob. Op. C.1
CEE Repubblica Italiana Regione Sardegna POR Sardegna