Sicurezza sul Lavoro

Il nostro gruppo di tecnici è in grado di aiutarti a gestire la sicurezza sul lavoro della tua azienda.

Possiamo aiutarti ad adeguarti alle normative esistenti in materia di sicurezza nell’ambiente di lavoro e dei lavoratori, evitandoti di incorrere in sanzioni o preoccupazioni inutili.

Siamo Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) per oltre 50 aziende. Ora grazie a noi i lavoratori lavorano in modo sicuro e i loro Datori di Lavoro non hanno più paura di incorrere in sanzioni o in procedure penali per aver sottovalutato la gestione della Sicurezza nell’ambiente di lavoro.

Possiamo ricordarti e occuparci di aggiornarti sulle recenti normative in materia di gestione di sicurezza nella tua azienda. Effettuiamo corsi di formazione dei lavoratori, corsi per gli addetti alle emergenze e al primo soccorso, corsi per preposti e dirigenti d’azienda.

Se il tuo obiettivo è non dover inseguire sempre i tuoi dipendenti per farli lavorare in modo sicuro, possiamo pensarci noi assolvendo al ruolo di RSPP e/o aiutandoti a implementare un Sistema di Gestione della Sicurezza (BSOHSAS18001:07., che attraverso l’adozione di modelli organizzativi e dell’adeguata informazione e formazione dei lavoratori, ti consenta di tutelarti da possibili accuse penali o sanzioni.

Per citarne qualcuna tratta dal Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro  D.Lgs n.81/2008 e s.m.i.

Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente

  • Art. 26, co. 1, lett. a): arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro [Art. 55, co. 5, lett. b)]
  • Art. 26, co. 1, lett. b): arresto da due a quattro mesi o ammenda da 822,00 a 4.384,00 euro [Art. 55 co. 5 lett. a)]
  • Art. 26, co. 2 e 3, primo periodo: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.644,00 a 6.576,00 euro [Art. 55, co. 5, lett. d)]

Altri soggetti

  • Art. 26, co. 3, quarto periodo26, e 3-ter: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.644,00 a 6.576,00 euro [Art. 55, co. 5, lett. d)]• Art. 26, co.

Sanzioni per il datore di lavoro

  • Art. 29, co. 1

arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.740,00 a 7.014,00 euro [Art. 55, co. 1]

arresto da quattro a otto mesi se la violazione è commessa:

o nelle aziende di cui all’articolo 31, comma 6, lettere a), b), c), d), f) e g) [Art. 55, co. 2, lett. a)];

o in aziende in cui si svolgono attività che espongono i lavoratori a rischi biologici di cui all’art. 268, co. 1, lett. c) e d), da atmosfere

esplosive, cancerogeni mutageni, e da attività di manutenzione, rimozione smaltimento e bonifica di amianto [Art. 55, co. 2, lett. b)];

o per le attività disciplinate dal Titolo IV caratterizzate dalla compresenza di più imprese e la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a

200 uomini-giorno [Art. 55, co. 2, lett. c)].

  • Art. 29, co. 2 e 3: ammenda da 2.192,00 a 4.384,00 euro se adotta il documento di cui all’Art. 17, co. 1, lett. a) senza le modalità dei predetti commi

[Art. 55, co. 3]

Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente

  • Art. 29, co. 4: sanzione amministrativa pecuniaria da 2.192,00 a 7.233,60 euro [Art. 55, co. 5, lett. f)].

All’inizio di ogni anno l’INAIL finanzia con il Bando ISI interventi per migliorare le condizioni di sicurezza nelle Aziende incluse le spese della nostra consulenza in percentuale pari al 65% dell’intervento, a fondo perduto.

PRIMA Progetti d’impresa per i mestieri e l’ambiente POR FSE SARDEGNA 2007-2013 ASSE I -Ob. Sp. Ob. Op. C.1
CEE Repubblica Italiana Regione Sardegna POR Sardegna